I quattro migliori punti di immersione nel Mar Rosso egiziano: pensa all’Egitto e probabilmente evocherai immagini di immense piramidi coraggiose e rovine cosparse di sabbia, frenetiche strade cittadine e vivaci bazar ed eleganti barche a vela che solcano le acque del Nilo— i punti di riferimento per molti tour di lusso in Egitto. Ma se sei un avventuriero attivo o un fan di esilaranti sport acquatici, potresti sapere qualcosa sull’Egitto che la maggior parte dei turisti non sa: la Terra dei Faraoni è anche famosa nel mondo per le sue avventure sottomarine.

L’incantevole Mar Rosso egiziano, che abbellisce circa 1.000 miglia di costa idilliaca lungo l’Egitto orientale e la penisola del Sinai, è un punto caldo internazionale per l’esplorazione marittima, attirando principianti e subacquei veterani allo stesso modo per escursioni subacquee e snorkeling nelle sue acque incontaminate. In qualunque campo ti trovi, vogliamo aiutarti a fare colpo durante la tua visita guidata dell’Egitto. Dai relitti esplorabili al largo della costa di Sharm El Sheikh alle meravigliose barriere coralline nascoste nel Golfo di Aqaba, diamo un’occhiata ai migliori punti di immersione in Egitto e nel Mar Rosso. Dai un’occhiata alla nostra guida per i migliori hotel di lusso nel Mar Rosso qui.

La Bright Coral Reef a Ras Mahammad è uno dei migliori punti di immersione nel Mar Rosso egiziano

Hurghada

Attraversa il deserto aperto da Luxor a nord-est e le dune ondulate ti porteranno direttamente sulla riva del Mar Rosso e nella soleggiata località turistica di Hurghada. Quasi irriconoscibile come il piccolo villaggio di pescatori del suo passato non lontano, Hurghada è fiorita come destinazione per le immersioni negli ultimi decenni e rimane una meta preferita per gli esploratori subacquei che viaggiano con i pacchetti turistici dell’Egitto.

Sebbene sia stata fondata oltre un secolo fa, Hurghada è uno dei migliori punti di immersione subacquea in Egitto ha vissuto una vita relativamente tranquilla come un piccolo villaggio costiero fino agli anni ’80, quando la sua posizione privilegiata lungo il Mar Rosso ha iniziato ad attirare l’attenzione di europei e russi turisti. Hotel, resort e locali notturni seguirono tutti di pari passo, trasformando il modesto villaggio nella principale destinazione turistica che è oggi.

La sua vicinanza a Luxor era allora ed è tuttora un vantaggio costantemente sfruttato. Se stai cercando di aggiungere un po’ di tempo per le immersioni al tuo tour guidato dell’Egitto, Hurghada è il posto perfetto per realizzarlo. Puoi trascorrere la mattinata facendo snorkeling tra colorate barriere coralline e il pomeriggio passeggiando nella sala ipostila con colonne del tempio di Karnak o visitando le tombe leggendarie della Valle dei Re e della Valle delle Regine nella Cisgiordania di Luxor.

Il clima tropicale affidabile di Hurghada e l’abbondanza di sole tutto l’anno garantiscono condizioni di vacanza ideali tutto l’anno e rappresentano la scusa perfetta per trascorrere un po’ di tempo rinfrescandosi nelle rinfrescanti acque del Mar Rosso. E sebbene altre attività all’aria aperta come il quad-bike e il wind surf siano entusiasmanti diversivi a Hurghada, è per le immersioni subacquee e lo snorkeling di livello mondiale che la maggior parte delle persone è qui. Dai un’occhiata alla nostra guida per il periodo migliore per visitare l’Egitto qui.

Hurghada è uno dei migliori punti di immersione nel Mar Rosso egiziano

Praticamente tutto ciò che si può desiderare da un’avventura acquatica può essere vissuto con un breve giro in barca sulla bellissima costa di Hurghada. Immergiti intorno a colonne viola di corallo vicino all’isola di Umm Qamar e galleggia su un relitto del fondale marino insieme a pesci vetro e barracuda argentati. Nemmeno un miglio al largo, le isole di Giftun sono uno splendido avamposto: preparati per prendere il sole sulle numerose spiagge di sabbia bianca, fare snorkeling al largo della spiaggia in una qualsiasi delle formazioni circostanti di coralli duri e molli o cercare le profondità pelagiche archi e caverne brulicanti di vita marina colorata. Appena un po’ più a sud, nuota nelle acque di Gota Abu Ramada, giustamente soprannominato “L’Acquario”: condizioni cristalline e fondali bassi pieni zeppi di pesci pappagallo e dolci labbra macchiate di nero (con l’occasionale polpo) creano straordinarie opportunità di fotografia subacquea in contrasto con le multicolori fondali di corallo. E per un’indagine subacquea sui relitti affondati, ci sono pochi posti migliori di Abu Nuhas, dove gli scafi arrugginiti di sette imbarcazioni abbandonate giacciono silenziose sul fondo del mare, tra cui una nave a vapore britannica, la Carnatic, risalente al 1869.

Sharm El Sheikh

Elevata su un promontorio roccioso all’estremità meridionale della penisola del Sinai, la località turistica di Sharm El Sheikh sul Mar Rosso è un altro punto di immersione in Egitto che guarda le isole di Tiran e l’omonimo Stretto di Tiran nel cuore del Mar Rosso. Difficilmente si potrebbe scegliere un punto di osservazione più strategico degli importanti corsi d’acqua circostanti, ma fino a quando questa intuizione non è stata sfruttata a metà del 20 ° secolo, il pittoresco villaggio era poco più di un residuo di pescatori itineranti. Scenari politici dinamici hanno portato il dramma militare nell’area negli anni ’50 e ’60, quando la località chiave è passata di mano tra Egitto e Israele, scambiandosi nuovamente la proprietà negli anni ’80. Nel frattempo, gli inizi delle attenzioni turistiche nella zona hanno iniziato a crescere e la “Baia dello sceicco” ha iniziato a farsi un nome nei viaggi e nel commercio.

Lasciandosi alle spalle la sua storia di porto militare e commerciale negli anni ’80 e ’90, Sharm el Sheikh ha abbracciato appieno il suo potenziale di destinazione per le vacanze, passando da un umile trio di resort nel 1982 (quando l’Egitto ha ripreso il controllo costante sulla città) a oltre 90 alla fine del secolo. Anche se una certa influenza politica rimane qui – è spesso chiamata la “Città della Pace” per il suo frequente ospitare colloqui di pace internazionali e riunioni della Lega Araba – la maggior parte dei discorsi su “Sharm” (come la chiamano i locali) al giorno d’oggi è tra coloro che cercano una vacanza sotto il sole del Sinai e gli appassionati subacquei che esplorano i fantastici giardini acquatici tutt’intorno.

Hai il tuo lavoro acquatico tagliato per te come subacqueo a Sharm El Sheikh: i siti di immersione sono poche decine nella zona, con qualsiasi cosa, dalle barriere coralline color neon alle pareti rocciose costellate di stelle marine e relitti addormentati da esplorare. Fai una gita al Parco Nazionale di Ras Mohammed, all’estremità del Sinai, per vedere alcune delle oltre 200 specie di coralli duri e molli a Yolanda Reef, oppure nuota con gli abitanti dalla mascella rilassata allo Shark Reef, giustamente chiamato. Affonda sul fondo del mare a Ras Mohammed per assistere al famoso relitto della SS Thistlegorm, una nave della marina britannica affondata con gran parte del suo deposito intatto, comprese le motociclette e un paio di locomotive a vapore, o avventurati più al largo verso la SS Dunraven, una meno- relitto turistico dove la maggior parte dei tuoi compagni saranno murene e pesci Napoleone.

Sharm El Sheikh è uno dei migliori punti di immersione nel Mar Rosso egiziano

I subacquei veterani si diletteranno nei tesori trovati nelle barriere coralline di Tiran, che prendono il nome dai cartografi britannici del XIX secolo Thomas, Gordon, Woodhouse e Jackson. Le forti correnti e gli strapiombi a strapiombo fanno da dimora a splendide mura di fuoco e coralli a frusta, brulicanti banchi di carangidi e l’opportuno polpo o manta. Ovunque ti immergi a Sharm El Sheikh, tieni d’occhio tutto l’anno i delfini: i mesi estivi portano avvistamenti più rari di tartarughe verdi ed embricate e goffi squali balena.

Marsa Allam

Sebbene il resto del mondo stia rapidamente imparando ciò che i subacquei che viaggiano per il mondo già sanno di Marsa Alam, la città ha, per la maggior parte finora, mantenuto il suo fascino discreto. Marsa Alam, il miglior punto di immersione in Egitto, si trova a circa 747 km dal Cairo e 370 km da Assuan. Le aree su e giù per la costa qui hanno iniziato ad assomigliare alle più grandi città turistiche come Sharm el Sheikh e soddisfano più turisti in pacchetti vacanza in Egitto, ma l’anima della piccola città appartiene ancora al subacqueo indipendente e dedicato.

Non fa male che il clima e le condizioni dell’acqua siano in qualche modo persino migliori di quelle che si trovano in località perfette per le vacanze come Hurghada: le temperature diurne piacevolmente tostate e le condizioni dell’acqua calda tutto l’anno significano che puoi immergerti a tuo piacimento. E con una serie di importanti siti di immersione proprio nelle vicinanze sulla costa sud-orientale dell’Egitto, non mancheranno le opzioni per le gite in mare.

Marsa Allam è uno dei migliori punti di immersione nel Mar Rosso egiziano

Per un inizio rilassante, cammina sulle spiagge di sabbia bianca della laguna di Abu Dabbab alla ricerca di tartarughe che nidificano stagionalmente, quindi indossa maschera e pinne per fare snorkeling tra i dugonghi simili a lamantini e il fondale marino di coralli colorati della tavolozza di un pittore. La barriera corallina di Sha’ab Samadai è molto apprezzata per le sue acque cristalline e la prolifica popolazione di pesci, ma la maggior parte dei subacquei che visitano qui sperano di assistere a uno spettacolo dei rari e acrobatici stenelle che frequentano la zona. Le ripide pareti di corallo e le forti correnti di siti di immersione come Sataya, Rocky Island ed Elphinstone rendono le nuotate impegnative adatte solo a subacquei esperti, ma significano anche habitat perfetti per coralli molli brillanti e squali sfuggenti come squali martello e punte bianche oceaniche. Ma i subacquei inesperti non devono essere lasciati fuori dal divertimento a Marsa Alam: il relitto dell’Hamada è un eccellente luogo di immersione, e la nave e il suo attuale equipaggio di sgargianti pesci leone e ghiozzi si trovano a soli 40 piedi di acqua calma.

Dahab

Se il suono di un luogo più rilassato come Marsa Alam suona la tua campana subacquea, allora la scena intorno a Dahab potrebbe essere solo musica per le tue orecchie. Un tempo sonnolento e solitario villaggio di pescatori beduini appena sopra la costa orientale del Sinai da Sharm El Sheikh, la cultura odierna di Dahab è il risultato di ondate su ondate di diversi dati demografici che si sono riversati sulle sue coste, ed è per questo che è stata una delle migliori luoghi di immersione in Egitto da un po’ di tempo. Le famiglie beduine forniscono la maggior parte del patrimonio storico dell’insediamento prima della metà del XX secolo e il villaggio ha cambiato gestione amministrativa e culturale come molti luoghi del Sinai negli anni ’60. Gli anni ’70 hanno portato i soldati israeliani nella città balneare, il decennio successivo ha portato una folla di controcultura a nascondersi dal mondo moderno e gli anni ’90 hanno segnato un’era di appassionati di attività all’aria aperta alla ricerca del brivido – aggiungi un sano mix di espatriati internazionali che vagato in questo paradiso incorniciato dalle montagne e non ha mai raccolto la volontà di andarsene, mescolato in un’atmosfera casalinga completamente accogliente, e hai Dahab.

Dahab è uno dei migliori punti di immersione nel Mar Rosso egiziano

Non che gli sviluppatori non abbiano preso atto del mercato serio per gli appassionati di immersioni (per non parlare dei windsurfisti e degli scalatori) e dei vacanzieri di lusso: qui ci sono resort più eleganti e hotel confortevoli per i viaggiatori con pacchetti turistici di lusso in Egitto. È solo che non si sono mai impossessati della cultura qui: Dahab rimane una destinazione privilegiata per un viaggiatore più indipendente in cerca di una vacanza. Fortunatamente, questo è forse il punto di immersione più economico di tutto il Mar Rosso, il che è positivo considerando quanto tempo vorrai trascorrere in acqua a Dahab.

Appena a nord della città si trova il parco nazionale di Ras Abu Gallum, un protettorato naturale che sfoggia una manciata di siti di immersione a basso traffico e assolutamente incontaminati proprio al largo della costa. Perfetto per i principianti e un rifugio più tranquillo per i subacquei esperti, le sezioni più basse delle immersioni mostrano raggi a coda di nastro macchiati di blu, pesci palla curiosi e pesci balestra che si nascondono tra affioramenti scultorei di corallo. Per una scultura più reale proprio in città, fai un tuffo al Faro per vedere un surreale elefante sottomarino, costruito con materiali ecologici destinati a promuovere la crescita dei coralli, il pachiderma patchwork è accompagnato da molti altri pezzi (tra cui una statua di Horus) che equivalgono a un museo sottomarino per sole immersioni.

Dahab è uno dei migliori punti di immersione nel Mar Rosso egiziano L’El Bells simile a un camino e la discesa maculata dal sole del Canyon sono ben attestati percorsi di immersione facilmente accessibili anche dalla città, il primo offre un’immersione a doppia parete rivestita di corallo fino a 80 piedi e il secondo vanta una spettacolare cupola di corallo . The Bells è anche noto come l’ingresso al famigerato Blue Hole, una famosa dolina sottomarina con una famigerata reputazione come punto di immersione più mortale del mondo. Un’arena per le immersioni altrimenti sicura di acque calme, pesci colorati della barriera corallina e splendidi coralli, l’epiteto di Blue Hole è dovuto a una caratteristica allettante chiamata Arch: un passaggio ingannevolmente impegnativo situato ben al di sotto delle profondità ricreative a oltre 180 piedi sotto il livello del mare e il richiamo di una sirena solo a un sottoinsieme di sommozzatori specializzati. Mentre sei incoraggiato a soffiare bolle intorno alla bellissima e poco profonda sella di corallo del Blue Hole, le sue profondità sono forse meglio esplorate attraverso storie al tavolo, ad esempio davanti a una tazza di tè beduino sulla terraferma nel tranquillo centro di Dahab

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Iam here to help
Scan the code